CIP Piemonte e Direzione generale INPS Piemonte insieme per promuovere lo sport disabili

La Direzione Regionale INPS Piemonte e il Comitato Paralimpico Regionale Piemontese, nelle persone dei loro legali rappresentanti dott. Gregorio Tito e sig. Paolo Icardi, presso la Sede Provinciale di Via XX Settembre 34 – Torino – alle ore 11, firmano un accordo che inaugura una partnership significativa e finora unica in Italia, finalizzata alla promozione dello sport per persone disabili. Sarà presente anche la promotrice dell’iniziativa, Tiziana Nasi.

La convenzione prevede che in una sala d’aspetto delle sedi provinciali INPS del Piemonte sia proiettato un filmato che mostra i vari sport praticabili dalle persone con disabilità: dal basket allo sci, dal tennis all’atletica, alle discipline per i non vedenti. E dopo il grande successo dei Giochi Paralimpici di Londra non potevano mancare immagini dei successi di grandi campioni come Alex Zanardi e Annalisa Minetti, senza dimenticare le due atlete piemontesi tornate dall’Inghilterra con una medaglia d’argento: Francesca Fenocchio nell’handbike ed Elisabetta Mijno nel tiro con l’arco (presenti alla manifestazione in INPS).

Il filmato è stato realizzato dalla 5 Seasons Productions grazie anche al contributo dei fotografi Mauro Ujetto, Ilaria Zin, Inge Hondebrink e Yonathan Kellerman, che hanno concesso gratuitamente le loro più belle immagini scattate alle Paralimpiadi londinesi.

Il protocollo d’intesa tra INPS e CIP vuole anche offrire modalità concrete di avvicinamento allo sport: ecco dunque la possibilità, in ogni sede provinciale INPS, di lasciare i propri dati per essere contattati dal Comitato Paralimpico in merito alla pratica sportiva, o semplicemente per ricevere informazioni.

Infine, l’INPS si impegna a diffondere nelle sedi provinciali materiale divulgativo e promozionale in occasione dell’organizzazione di gare o manifestazioni sportive organizzate in Piemonte, mentre il CIP sosterrà i costi di tesseramento per il primo anno agli assistiti INPS che inizieranno a fare sport.

L’accordo firmato in Piemonte tra INPS e CIP rappresenta una nuova fase della promozione dello sport per persone disabili in Italia, con l’augurio che possa fare da esempio e stimolo in futuro per altre realtà del nostro paese.